Palazzo Salis – Tirano

I Ligari della famiglia Sertoli Salis

Dal 25 luglio fino a fine agosto 2020, saranno eccezionalmente inserite nel circuito di visita del museo di palazzo Salis a Tirano quattro imperdibili opere di Cesare Ligari, già esposte a Milano al Palazzo delle Stelline durante la mostra sui Ligari realizzata dalla Fondazione del CreVal nel 2008.

I Ligari furono una celebre famiglia dei pittori valtellinesi settecenteschi: Pietro (1686-1752) e i figli Cesare (1716-1770) e Vittoria (1713-1783), dei quali possiamo conoscere e apprezzare i loro affreschi e dipinti su tela presenti in numerose chiese e alcuni palazzi della Valtellina, oltre a un migliaio tra dipinti, disegni, incisioni, bozzetti e documenti che compongono il Fondo Ligari, donato al MVSA di Sondrio nel 1935.

Le tele che compongono questa mostra, furono dipinte da Cesare Ligari fra il 1752 e il 1755 per la dimora tiranese della famiglia Salis e rappresentano quattro scene tratte dalle favole di Ovidio, in olio su tela, raffiguranti Medea e Giasone, Medea e Esone (1752), Pigmalione e Galatea e Apollo e Marsia (1755).

Questi dipinti sono l’esempio più tipico del suo linguaggio, sempre in bilico tra la solidità stilistica del padre e la ricchezza delle sfumature di colore dei suoi maestri veneziani.

La mostra è visitabile negli orari di apertura del museo, dalle 10:00 alle 16:30 (ultima entrata alle 16:00), da lunedì a sabato e in agosto anche di domenica.


Per informazioni info@palazzosalis.com